Ambito Riviera Apuana: completata la squadra dirigenziale per promuovere la destinazione turistica

Gli amministratori dei comuni di Massa, Carrara e Montignoso l’hanno chiaro da tempo: l’unione fa la forza, soprattutto in ambito turistico.
Dopo la riforma delle Province e la costituzione formale degli Ambiti turistici regionali, i tre Comuni di costa,  riuniti in quella che dal 2019 è diventata la destinazione  Riviera Apuana, hanno lavorato insieme per rendere operativa la struttura che deve lanciare sul mercato turistico moderno, fatto di servizi ma anche di emozioni e suggestioni, la meta apuana.
In una conferenza stampa tenuta lo scorso 7 maggio  a palazzo civico,  il vicesindaco di Massa con delega al Turismo Andrea Cella insieme alle assessore di Carrara Federica Forti e di Montignoso Eleonora Petracci hanno presentato il gruppo di professionisti, adesso completo, che si occuperà della promozione turistica del territorio.
La SL&A di Stefano Landi e Associati è la società di marketing individuata con bando pubblico che per circa 20mila euro si occuperà della costituzione e gestione del “nuovo” prodotto turistico Riviera Apuna, della sua ri-definizione  e poi del lancio sul mercato di settore, italiano e internazionale,  di pacchetti attrattivi del turista moderno.
I sei professionisti della Landi &Associati, con esperienze e curricula prestigiosi a livello nazionale come consulenti del Governo, per la  Regione Veneto e in Sardegna, si uniscono al giornalista narratore Emilio Casalini,  allo staff della promozione social di Federico Faranna completando il gruppo di lavoro dell’Ambito Riviera Apuana – Terra Scolpita.
Il messaggio da promuovere: la meta turistica è unica; unica è la “terra scolpita” che si trova  tra le Cinque Terre e la Versilia; uniche al mondo le sue peculiarità artistiche, culturali, produttive e naturalistiche con il marmo bianco di Carrara e le Apuane come faro catalizzatore di un concentrato di tipicità .
Superati i campanilismi, Massa, Carrara e Montignoso diventano, nel mercato turistico, un unico territorio, un unico marchio con un unico management che gestirà la destinazione: eventi, promozioni, iniziative. E si lavora già sulla capacità di proporre "il nuovo prodotto", sui punti di forza, per far  scoprire o riscoprire il territorio nella sua interezza.
Cella, Forti e Petracci hanno spiegato che non è stato facile unirsi,  trovare una sola definizione e un'identità condivisa: "Non è stato semplice - sintetizzano - definire un brand, anche per il chiaro richiamo al marmo, ma abbiamo scelto l'elemento che avrebbe garantito maggior visibilità per il bene comune”.
Primi segnali del cambio di passo nella strategia promozionale  del territorio saranno nuovi cartelli turistici autostradali che segneranno la destinazione come  "Riviera Apuana. Terra Scolpita".
Il gruppo Landi con Casalini e i mediatori social di Faranna lavoreranno poi  fianco a fianco con gli operatori del settore per costruire dal basso  una strategia comune di rilancio turistico del territorio. Strategia che deve intanto puntare al mercato di prossimità poi lanciare l'idea del nuovo turismo da vivere nella "Terra Scolpita"  sintetizzato in quattro aggettivi: lento, esperienziale, trasformativo e sostenibile sia dal punto di vista ambientale sia economico.

Fonte: D.L. Ufficio stampa

Argomenti del sito: 
Data ultima modifica: 
Giovedì, 20 Maggio, 2021